SANITÀ E CLIMA


PREVENZIONE SANITARIA

l'Africa non è un paese a rischio più degli altri
Se è vero che la situazione igenica è precaria, ciò vale soprattutto per gli abitanti nelle loro case o capanne, non per le strutture che normalmente accolgono i turisti. Ciò non significa che si possa bere o mangiare di tutto, ci vuole una maggior precauzione, le semplici e normali regole igieniche a cui siamo abituati vanno aiutate con piccoli accorgimenti di ordine pratico. Per esempio evitare di bere acqua se non minerale o in bottiglia, ghiaccio, succhi di frutta fatti al momento ai margini delle strade, gelati o latte. Come in tutte le cose, la moderazione è l'arma migliore. Non bisogna trascurare anche l'igiene personale.
La vaccinazione richiesta dalla maggior parte dei paesi africani è quella contro la febbre gialla, che vale per 10 anni. Detto questo passiamo alla prevenzione: la più importante è sicuramente quella contro la Malaria, una delle più diffuse malattie parassitarie del mondo, si prende con la puntura della zanzara anofele. Anche in Africa è un pericolo reale, quindi è bene assumere regolarmente prodotti antimalarici prima, durante e, soprattutto, dopo il viaggio. Anche l'abbigliamento per prevenire la malattia, ha la sua importanza: tenere la pelle coperta aiuta a non farsi pungere, come pure usare vestiti chiari, cospargersi di lozione antizanzare. Per finire, una buona farmacia da viaggio non deve mai mancare fra i bagagli dell'attento viaggiatore.

QUANDO VIAGGIARE IN QUESTA AFRICA

L'Africa è tagliata dalla linea dell'equatore; ne deriva che oltre l'80% del territorio è compreso entro la fascia dei tropici, con temperature medie annuali di oltre 20°C. Le precipitazioni sono abbondanti, specialmente nelle regioni costiere dell'Atlantico, il versante orientale invece è assai meno piovoso.
In Africa si possono distinguere differenti tipi di clima: il caldo-umido delle regioni dell'Africa equatoriale caratterizzate da alte temperature, scarse escursioni termiche stagionali, con abbondanti piogge durante il corso dell'anno. Subito a nord e a sud di questa zona, si estendono le fasce del clima tropicale, con temperature sempre elevate ed escursioni termiche rilevanti, con piogge che si alternano a periodi secchi. Vi sono poi climi come quello secco e torrido dei deserti, con notevoli escursioni tra il giorno e la notte, il clima fresco e ventilato caratteristico degli altipiani e della zona costiera, con l'alternanza di periodi di pioggia e stagioni secche. Infine il clima di tipo mediterraneo nell'Africa settentrionale e nella parte occidentale del Sud Africa.
Non sempre il periodo più favorevole dei paesi che si intende visitare corrisponde con quello delle nostre sospirate "ferie" estive, spesso il periodo migliore è l'inverno.